Psicoterapia dell’adulto

Psicoterapia Psicoanalitica dell’adulto ​

La Psicoterapia Psicoanalitica è consigliata nei casi in cui la persona vive un disagio psichico o psicofisico che limita la sua vita affettiva, relazionale o lavorativa. Il malessere può mostrarsi attraverso sintomi veri propri: attacchi di panico, fobie, dipendenze, disturbi alimentari, ansia, disturbi psicosomatici, stati depressivi e molti altri ancora. La terapia è utile anche per superare i momenti critici legati a passaggi importanti della vita: lutti, separazioni, malattie, cambiamenti lavorativi o sociali. Insomma in tutti quei frangenti in cui occorre perdere il vecchio equilibrio per crearne uno nuovo.

La psicoterapia psicoanalitica offre la possibilità di narrare il proprio mondo interno e di recuperare, ampliare, sviluppare gli strumenti emotivi e mentali necessari per affrontare e metabolizzare i blocchi emotivi.

Il terapeuta mette a disposizione la propria attitudine all’ascolto emotivo affinché il paziente possa lasciar emergere le difficoltà interne o relazionali e, attraverso le possibilità trasformative del processo terapeutico, sviluppare gli strumenti che ampliano la capacità di pensare e di vivere le emozioni. La possibilità di cogliere altre prospettive, il recupero di aspetti della personalità perduti o sacrificati permettono l’apertura a “nuovi mondi possibili” e nuove strategie relazionali.

“La crescita psicologica implica l’espansione della capacità di vivere l’intera gamma delle esperienze emotive, gioie, lutti… Sognare la propria esperienza è farla diventare propria nel processo del sognarla, pensarla e sentirla. La continuità del proprio essere – il “ronzio” del sottofondo dell’essere vivi – è il “suono” continuo del proprio sognarsi nell’esistenza.” Thomas H. Ogden (psicoanalista)

La terapia psicoanalitica offre l’opportunità di lavorare su tre registri: sul problema presentato dal paziente osservando relazioni e difficoltà attuali (vita relazionale, sociale, lavorativa), permette di esplorare le relazioni storiche (retroterra famigliare, socio-culturale) e sostiene l’immersione nel mondo dell’immaginario (fantasie, sogni, miti e leggende).

La psicoterapia psicoanalitica mira non solo all’attenuazione o scomparsa dei sintomi, ma anche a fare emergere le risorse e le capacità psicologiche latenti o poco sviluppate. Facilita lo sviluppo progressivo della capacità di vivere relazioni più appaganti, di scoprire e godere dei propri talenti, di mantenere un senso realistico della propria autostima, di tollerare un’ampia gamma di affetti, di raggiungere una maggiore soddisfazione nell’intimità relazionale e nella sessualità, di comprendere se stessi e gli altri nelle sfumature e in modo più sofisticato, e di fronteggiare i cambiamenti della vita con maggiore libertà e flessibilità.

L’avvio dell’analisi è preceduto da alcuni incontri di consultazione, che hanno lo scopo di iniziare a comprendere le origini del malessere e di individuare il tipo di percorso terapeutico più adatto. Il terapeuta e il paziente concordano l’organizzazione del percorso terapeutico (frequenza degli incontri, costo, gestione delle assenze e altro ancora).

CONTATTI

Via Cattaneo 30 41126 Modena

Per avere più informazioni